La nostra pagina Facebook

La comunità propedeutica vive un tempo (di almeno un anno) di discernimento.
Questa comunità ha vita a sé stante, pur condividendo per necessità di spazi alcuni momenti con la comunità del Maggiore. Durante il tempo propedeutico si viene introdotti alla vita di preghiera, alle dinamiche della formazione, alla conoscenza di sé e si ha un primo approccio alle discipline filosofiche e teologiche. L’obiettivo è giungere ad una prima chiarezza sulla propria vocazione, verificandone le motivazioni, confrontandosi con la propria umanità e con la figura del presbitero secondo l’attuale sensibilità ecclesiale (n°47 ss). Alla conclusione di questo tempo iniziale la richiesta ufficiale di entrare in seminario segna l’inizio del cammino di seminario vero e proprio, che si struttura, nell’arco di sei anni, in tre bienni ma, comunque, con specificità per i singoli anni.